Alimentazione, Difese Immunitarie, Energia e Concentrazione, Nutrienti, Salute e Benessere

Carenza di vitamina B: sintomi e dieta

carenza-di-vitamina-b-integratori-powerhouse-nutrition

Come fai a sapere se hai una carenza di vitamina B? Scopriamo insieme quali sono i tipi più comuni di vitamina B, il motivo per cui ne hai bisogno, i sintomi di carenza e quali le fonti disponibili.

Le vitamine del gruppo B sono un gruppo di 8 sostanze nutritive, ciascuna con ruoli unici nel mantenere il corpo sano. Sono particolarmente importanti per la salute delle cellule e l’energia del corpo.

Carenza di vitamina B: chi è a rischio?

Alcuni gruppi, come gli anziani e le donne incinte, sono più a rischio di carenza di vitamina B. Hanno bisogno di quantità maggiori di alcuni tipi di vitamina B.

Alcune condizioni, come il morbo di Crohn, la celiachia, l’HIV e la dipendenza da alcol possono impedire al corpo di assorbire efficacemente le vitamine del gruppo B, aumentando il rischio di carenze.

I sintomi di una carenza di vitamina B variano a seconda della vitamina B di cui sei carente.

Possono variare da affaticamento e confusione, all’anemia o ad un sistema immunitario compromesso. Possono verificarsi anche eruzioni cutanee.

Per trattare una carenza di vitamina B, il medico probabilmente consiglierà di assumere integratori o aumentare l’assunzione di determinati alimenti che contengono la vitamina bersaglio.

Vitamina B Complex

Il prezzo originale era: 29,05 €.Il prezzo attuale è: 23,24 €. IVA INCLUSA

 

Vitamina B12

La vitamina B12 è un nutriente che aiuta a mantenere in salute il sangue e le cellule nervose del tuo corpo e aiuta a produrre il DNA, il materiale genetico delle cellule.

La vitamina B12 aiuta anche a prevenire l’anemia megaloblastica, una condizione del sangue che rende le persone stanche e deboli.

Quali sono i sintomi della carenza di vitamina B12?

La carenza di vitamina B12 può causare sintomi fisici, neurologici e psicologici.

I sintomi della carenza di vitamina B12 possono svilupparsi lentamente e possono peggiorare nel tempo.

Alcune persone potrebbero non avere sintomi nonostante abbiano un basso livello di vitamina B12 nei loro corpi.

Le persone con carenza di vitamina B12 possono avere sintomi neurologici e/o danni senza anemia (mancanza di globuli rossi).

I sintomi fisici generali della carenza di vitamina B12 possono includere:

  • sensazione di stanchezza o debolezza
  • provare nausea, vomito o diarrea
  • non avere fame come al solito
  • perdita di peso
  • avere bocca o lingua dolorante
  • avere la pelle giallastra.

I sintomi neurologici della carenza di vitamina B12 possono includere:

  • intorpidimento o formicolio alle mani e ai piedi
  • problemi di vista
  • avere difficoltà a ricordare le cose o confondersi facilmente
  • avere difficoltà a camminare o parlare come fai di solito.

Se i problemi neurologici si sviluppano dalla carenza di vitamina B12, potrebbero non essere reversibili.

I sintomi psicologici della carenza di vitamina B12 possono includere:

  • sentirsi depresso
  • sensazione di irritabilità
  • sperimentare un cambiamento nel modo in cui ti senti e ti comporti.

Come viene diagnosticata la carenza di vitamina B12?

Può essere difficile diagnosticare la carenza di vitamina B12 perché i sintomi non sono sempre presenti o i sintomi possono essere simili ad altre carenze nutrizionali.

Gli operatori sanitari di solito eseguono esami del sangue di routine per verificare la carenza di vitamina B12 nelle persone che hanno un alto rischio di svilupparla.

I test utilizzati per diagnosticare la carenza di vitamina B12 sono un esame emocromocitometrico completo (CBC) e un livello di analisi del sangue di vitamina B12.

A una persona viene diagnosticata una carenza di vitamina B12 se la quantità di vitamina B12 nel sangue è inferiore a 150 per ml.

Quali alimenti contengono vitamina B12?

La vitamina B12 si trova principalmente nella carne e nei latticini, quindi le persone che seguono una dieta vegana o vegetariana sono a rischio di carenza. Tuttavia, ci sono opzioni alimentari per soddisfare le loro esigenze dietetiche B12.

Le fonti vegetariane includono latticini e uova. Le fonti vegane di vitamina B12 includono alimenti fortificati e lievito alimentare.

Le migliori fonti di vitamina B12 includono: fegato di manzo, molluschi, carne, compresi pesce e pollame, uova, latte, formaggio, cereali da colazione fortificati. lievito nutrizionale. altri alimenti fortificati, inclusi latti vegetali e farine.

Vitamina B1 e B2

La vitamina B1 è anche chiamata tiamina e la vitamina B2 è anche chiamata riboflavina.

Queste vitamine aiutano a convertire il cibo in energia. La vitamina B1 ha benefici neurologici e la vitamina B2 aiuta a mantenere una vista corretta.

Quali sono i sintomi da carenza di vitamina B1 o B2?

La carenza di vitamina B1 è rara e la carenza di vitamina B2 è molto rara.

Ciò è dovuto al fatto che molti alimenti, come latte e cereali integrali, sono arricchiti con queste vitamine.

Può diventare un problema per le persone con una dipendenza da alcol presentando sintomi come confusione e crepe lungo i lati della bocca.

Quali alimenti contengono vitamina B1 e B2?

La vitamina B1 (tiamina) si trova naturalmente nella carne, nel pesce e nei cereali integrali. Viene anche aggiunta a pane e cereali. La troviamo anche in: fagioli, lenticchie, piselli verdi, riso, semi di girasole e yogurt.

La vitamina B2 (riboflavina) si trova principalmente nella carne e negli alimenti fortificati, ma anche in alcune noci e verdure verdi. La troviamo anche in: latte fresco, yogurt, formaggio, uova, manzo e maiale magri, fegato di manzo, petto di pollo, salmone, cereali fortificati, mandorle e spinaci.

Vitamina B Complex

Il prezzo originale era: 29,05 €.Il prezzo attuale è: 23,24 €. IVA INCLUSA

 

Vitamina B6

La vitamina B6, chiamata anche piridossina, aiuta il corpo a trasformare il cibo in energia. Può anche aiutare il corpo a combattere le infezioni sostenendo il sistema immunitario.

Le donne incinte e che allattano ne hanno bisogno per aiutare il cervello dei loro bambini a svilupparsi normalmente.

Quali sono i sintomi da carenza di vitamina B6?

Una carenza di vitamina B6 si verifica più spesso quando altre vitamine del gruppo B nel corpo sono basse, in particolare la vitamina B12 e l’acido folico. Una carenza lieve può non avere sintomi, ma una carenza più grave o prolungata può presentare quanto segue:

  • anemia microcitica
  • alterazioni della pelle, come desquamazione e iperpigmentazione
  • depressione
  • confusione
  • difese immunitarie abbassate

Alcune condizioni possono aumentare il rischio di sviluppare una carenza interferendo con l’assorbimento della vitamina B6:

  • nefropatie (patologie a carico dei reni che possono causarne il malfunzionamento)
  • disturbi intestinali autoimmuni come celiachia, colite ulcerosa e morbo di Crohn
  • malattie infiammatorie autoimmuni come l’artrite reumatoide
  • alcolismo.

Quali alimenti contengono vitamina B6?

La vitamina B6 si trova in una varietà di alimenti animali e vegetali.

Fonti animali: fegato di manzo, tonno, salmone, ceci, pollame
Fonti vegetali: alcune verdure e frutta, in particolare verdure a foglia verde scuro, banane, papaia, arance e melone.

Qual è il limite minimo di vitamina B6?

Il fabbisogno giornaliero di vitamina B6 per un uomo adulto (relativo a un apporto dietetico di 2.600-2.900 chilocalorie) è valutato intorno a 2 mg. Il limite minimo per le donne è di almeno 1,1 mg al giorno, per gli uomini sale a circa 1,5 mg.

(Potrebbe interessarti: “Vitamina B6: a cosa serve e dove trovarla”)

Vitamina B3

La vitamina B3, o niacina, è una vitamina B prodotta e utilizzata dal corpo per trasformare il cibo in energiaAiuta a mantenere sani il sistema nervoso, l’apparato digerente e la pelle.

Quali sono i sintomi da carenza di vitamina b3?

Una mancanza di niacina può causare problemi digestivi, come nausea e crampi addominali. Una grave carenza può anche causare confusione mentale.

Una grave carenza può provocare una condizione chiamata pellagra, con sintomi quali:

  • pelle ruvida che diventa rossa o marrone al sole
  • una lingua rosso vivo
  • vomito
  • stitichezza o diarrea
  • fatica
  • comportamento aggressivo, paranoico o suicida
  • allucinazioni.

Quali alimenti contengono vitamina B3?

Una carenza di niacina è rara perché si trova in molti alimenti, sia animali che vegetali quali: carni rosse (manzo, fegato di manzo, maiale), pollame, pesce, riso integrale, cereali e pane fortificati, noci, semi, legumi, banane.

Qual e il fabbisogno di vitamina B3?

Il fabbisogno quotidiano di vitamina B3, o niacina, varia a seconda del sesso: 14 mg/g per le donne adulte e 18 mg/g per gli uomini adulti.

Vitamina B9

La vitamina B9 è anche chiamata folato. Il folato si trova naturalmente negli alimenti. L’acido folico è la forma sintetica, che si trova spesso negli alimenti trasformati e fortificati.

Come la maggior parte delle vitamine del gruppo B, la B9 favorisce la crescita dei globuli rossi. Riduce anche il rischio di difetti alla nascita quando le donne incinte lo consumano.

Quali sono i sintomi da carenza di vitamina B9?

Bassi livelli di vitamina B9 possono provocare i seguenti sintomi:

  • anemia megaloblastica, che causa debolezza
  • fatica
  • difficoltà di concentrazione
  • irritabilità
  • mal di testa
  • palpitazioni
  • fiato corto
  • ferite aperte in bocca
  • cambiamenti nel colore della pelle, dei capelli o delle unghie.

Le donne incinte con una carenza di folati potrebbero far nascere i loro bambini con difetti del tubo neurale, come la spina bifida.

Un eccesso di acido folico supplementare durante la gravidanza, tuttavia, può anche portare a un bambino che sviluppa problemi neurologici.

Quali alimenti contengono vitamina B9?

Un’ampia varietà di alimenti contiene naturalmente folati, ma la forma che viene aggiunta agli alimenti e agli integratori, l’acido folico, viene assorbita meglio.

Buone fonti di folato includono: verdure a foglia verde scuro (cime di rapa, spinaci, lattuga romana, asparagi, cavolini di Bruxelles, broccoli), fagioli, arachidi, semi di girasole, frutta fresca, succhi di frutta, cereali integrali, fegato, alimenti acquatici, uova, alimenti fortificati e integratori.

Qual è il fabbisogno giornaliero di vitamina B9?

Il fabbisogno giornaliero di vitamina B9, o acido folico, è di circa 0,2 mg. Durante la gravidanza, però, le future mamme devono assumerne una quantità doppia dal momento che il feto utilizza le riserve materne di acido folico.

Conclusioni

Esistono 8 tipi di vitamina B, ciascuno con una funzione unica nel corpo. Le carenze di ciascuna di queste vitamine si tradurrà in sintomi diversi.

La maggior parte delle persone può ottenere tutti i nutrienti di cui ha bisogno, comprese le vitamine del gruppo B, mangiando una dieta variata di carni magre, cereali, frutta e verdura o assumendo un integratore di vitamina B.

Vitamina B Complex

Il prezzo originale era: 29,05 €.Il prezzo attuale è: 23,24 €. IVA INCLUSA

 

Fonti bibliografiche

my.clevelandclinic.org/health/diseases/22831-vitamin-b12-deficiency
healthline.com/health/symptoms-of-vitamin-b-deficiency
nhs.uk/conditions/vitamin-b12-or-folate-deficiency-anaemia/symptoms/
hsph.harvard.edu/nutritionsource/vitamin-b1/
hsph.harvard.edu/nutritionsource/riboflavin-vitamin-b2/
hsph.harvard.edu/nutritionsource/vitamin-b6/
hsph.harvard.edu/nutritionsource/niacin-vitamin-b3/
hsph.harvard.edu/nutritionsource/folic-acid/